Urban Pulse: Rome

Cipriota di nascita e londinese d’adozione, Lara Kantardjian descrive il processo che segue per fotografare i contesti urbani come un divagare per le strade, come uno spettatore appartenuto alle “Elegie duinesi” di Rilke. Con gli occhi aperti e pronta a cogliere ogni nuova sensazione, la fotografa autrice di “Urban Pulse: Rome” entra in contatto con tutto alla ricerca di un’atmosfera o di una luce particolare, che la portino dall’ordinario al sublime.

Kantardjian ha passato la sua prima visita a Roma a passeggiare per i diversi rioni, lasciandosi riempire da ogni cosa, attenta a sentire il polso della città. Solo nei viaggi successivi ha sentito di essere più in sintonia e di conoscere i luoghi in cui si è persa, senza obiettivo, finalmente capace di concentrarsi appieno su quello che descrive come un “senso potenziato”, nella vista e nella consapevolezza.

October 26, 2015