Roma fuit

La ricerca fotografica di Marcello Grassi, fotografo nato a Reggio Emilia nel 1960, si lega molto presto all’esplorazione di siti archeologici: nel 1985 in occasione di un lavoro sullo “scavo visivo” il fotografo visita i luoghi della civiltà etrusca in Emilia Romagna, Lazio, Toscana e Umbria.
Da allora, fotografia e archeologia torneranno a fondersi numerose altre volte: nel 1992 durante gli scatti dei reperti archeologici conservati nel Cortile e nella Galleria dei Marmi dei Musei Civici di Reggio Emilia, nel 1997 durante la visita del parco archeologico di Nice-Cimiez in Francia, e ancora durante le visite dei Musei Archeologici di Berlino, Bologna, Brescia, Grosseto, Napoli e Roma.

Della serie “Roma Fuit” presentiamo in questa galleria alcune bellezze archeologiche conservate al Museo Archeologico Nazionale di Napoli e ai Musei Vaticani e Capitolini di Roma.

March 6, 2018