PISTICCI, BASILICATA

È raro avere la possibilità di arrivare in un posto e vedere la vita che si sarebbe potuta vivere. Quando nel 1975 una borsa di studio mi consentì di visitare l’Italia per la prima volta, mia nonna Gracie insistette perché passassi anche da Pisticci, suo luogo di nascita. Mi scrisse “Lì ti stanno aspettando”.

Pisticci è un piccolo villaggio in cima a una montagna, come molti altri in Basilicata. Un posto che la gente spesso lasciava per cercare una vita migliore. Cinquant’anni dopo che mia nonna Gracie era partita per il Canada, da sola, all’età di 17 anni, io ero il primo della famiglia a tornare. E Pisticci mi aspettava… aspettava di cambiarmi la vita per sempre. Il mio nome era sulle vetrine di tutto il paese. Sconosciuti venivano a trovarmi a tutte le ore per spiegarmi in che modo eravamo parenti, a volte tenendo ancora in mano le mie foto di scuola, che Nonna Gracie aveva inviato loro. Io ero arrivato in un luogo che non sapevo nemmeno esistesse, mentre lì la gente aveva seguito la mia vita e mi voleva bene sin dal giorno in cui ero nato, vent’anni prima. Era un luogo del quale entrai subito a far parte, pieno di amore e di buone intenzioni nei miei confronti. E io prima non ne sapevano nulla. Fu un’esperienza di quelle che può cambiare per sempre il tuo modo di vedere la vita.

Dopo tre giorni intensi, arrivò il momento di accompagnarmi in auto giù dalla montagna per andare a prendere il treno, prima fino a Potenza e poi per Roma. La piccola stazione ferroviaria era gremita dei miei parenti ritrovati, che mi riempivano le braccia con cibo ben impacchettato per il viaggio e mi infilavano qualche soldo in tasca. Persone che non avevano molto, ma che avevano più di quanto avessi mai immaginato possibile fino ad allora.

Pisticci è il mio santuario nel mondo. Un luogo che mi ha cambiato. E che in qualche modo ho cambiato a mia volta. Ora io e i miei parenti ci parliamo spesso: io vado a trovare loro e loro vengono a trovare me. La relazione che un tempo era così fragile con quel primo viaggio si è rinnovata. Oggi Pisticci ha grandi masserie come le vicine Bernalda e Matera. Ma i suoi abitanti – persone semplici e forti, con il loro cibo semplice e forte e il loro grande cuore – continuano ad avere la capacità di cambiare la vita delle persone in tutto il mondo. Di certo hanno cambiato per sempre la mia.

 

Ron Miriello

Photos via:
miriellografico.com/mg www.flickr.com/photos/karissima it.wikipedia.org/wiki/Pisticci daviavolturno37.blogspot.it/2010/11/coast-al-cubo-10-percorsi-incrociati.html

December 14, 2013

PISTICCI, BASILICATA

Pisticci (Mt)