Miramare, sogno triestino

Il Castello di Miramare, a Trieste, affacciato sull’Adriatico, si sporge dal promontorio su cui Massimiliano d’Asburgo, arciduca d’Austria e principe imperiale, lo fece costruire tra il 1856 e il 1860.

Massimiliano, uomo di mare, fu contrammiraglio e comandante della Marina austriaca, e, affamato di gloria, sarebbe andato incontro al proprio tragico destino, in Messico, oltrepassando un Oceano. Ma in quel castello desiderava giorni felici su un piccolo scorcio di mare: il Golfo di Trieste, da contemplare in compagnia della propria consorte, la principessa Carlotta del Belgio:

«Deh come tutto sorridea quel dolce
mattin d’aprile, quando usciva il biondo
imperatore, con la bella donna,
a navigare!»

Così alcuni versi di Giosue Carducci ricordano la principesca coppia. Scelse una grande varietà di piante, moltissime di origine extraeuropea, arredò con mobilio pregiato le stanze del castello grande, ne edificò uno più piccolo, il “castelletto”, commissionò dipinti a Cesare Dall’Acqua per arricchire gli ambienti. Alberi e spazi erbosi, sentieri tortuosi, gazebi, laghetti si alternano alle geometrie di un bellissimo giardino all’italiana in un parco nutrito di serre e sculture.

L’arciduca qui volle dare corpo al proprio sogno di bellezza. Quel sogno è ancora visibile a tutti.

December 12, 2013

Miramare, sogno triestino

Parco di Miramare, Trieste
Viale Miramare
+39 040 224143