Melchiorre Delfico, caricature e Unità d’Italia

Melchiorre Delfico, album caricature 1860 - caricature album

Tavola n. 1, "Indice dell'album"

Giuseppe Verdi definiva Melchiorre De Filippis Delfico (1825-1895) il gran Nadar napoletano, riferendosi al geniale fotografo e caricaturista parigino Gaspard-Félix Tournachon (che, tra l’altro, organizzò la prima esposizione collettiva degli Impressionisti).

Delfico, come Nadar, mise in caricatura personaggi celebri del proprio tempo: siamo nella seconda metà del XIX secolo, per l’esattezza nel 1860, e la nazione sta per essere quasi completamente unificata (il Regno d’Italia sarà proclamato l’anno dopo a Torino).

Il caricaturista abruzzese (era nato in realtà a Teramo, anche se nel 1814 si sarebbe trasferito a Napoli stabilendovisi definitivamente) era un eclettico: fu un compositore musicale, un cantante lirico, un pittore, un poeta.

Queste vignette appartengono all’Album di caricature in 24 tavole immaginate e disegnate da M. Delfico, pubblicato a Napoli proprio nel 1860.

Naturalmente vi appare anche il grande musicista Giuseppe Verdi, al quale Delfico fu molto legato, tanto da dedicargli quasi cento tra caricature e bozzetti.

Photos via:
www.defilippis-delfico.it/MDFD_Album_di_caricature_1860.htm

May 25, 2015