Luigi Lineri, profeta dei sassi dell’Adige

Luigi Lineri, Sassi, Adige, Zevio, Verona

Luigi Lineri è andato per anni, ogni giorno, sulle rive dell’Adige in cerca di sassi. O forse, chissà, è stato cercato proprio dal grande fiume, chiamato e tratto fuori da quelle acque perché, come un moderno profeta, rivelasse al mondo la verità sui piccoli ciottoli che ne sostengono da millenni il corso in superficie: i loro lineamenti non sono il prodotto casuale del “labor limae” del tempo, ma il frutto antichissimo dell’opera dell’uomo. Scultura, arte primitiva, insomma.

Dalla metà degli anni Sessanta del secolo scorso li colleziona, selezionandoli per forme: profili e corpi umani, musi e teste di animali, strumenti di lavoro.

Luigi Lineri, artista e poeta di Zevio, in provincia di Verona, ha raccontato che iniziò ad andar per sassi per una spinta, un istinto, un desiderio inspiegabili, imperscrutabili, quasi al limite della follia perché passeggiando lungo l’Adige in un pomeriggio qualsiasi può succederti che i tuoi occhi non si fermino al tramonto, o all’acqua che scorre o alle tue emozioni ma che, un po’ per gioco e un po’ sul serio, i tuoi occhi si abbassino e si mescolino a quello strato silenzioso di sassi in uno strano dialogo tra uomo e pietra, passato e presente e che il tuo cuore si stupisca di fronte al ripetersi di certe forme….

Ecco le parole di pietra di Luigi Lineri.

Photos via:
www.luigilineri.it

January 21, 2016

Luigi Lineri, profeta dei sassi dell’Adige

Zevio (Vr)
+39 0457 850853