Lo Stagnone di Marsala

Nello Stagnone di Marsala, tra le piccole e grandi dune bianche di sale, si conservano meravigliose forme di vita animale e vegetale che uno sguardo distratto spesso non può cogliere. Come la “Calendula maritima”, coi suoi esili e fitti petali gialli, che cresce qui e in pochissime alte parti del mondo.

Eppure la bellezza della laguna siciliana, delle sue basse e immobili piscine, dei suoi mulini posti a guardia del lavoro dell’uomo che da secoli si muove con pazienza in questi luoghi stagnanti per raccogliere il frutto dell’evaporazione marina, è a disposizione anche dell’osservatore più superficiale.

Bastano un tramonto o un’alba a far balenare il segreto di uno splendore che nasce dalla lentezza; basta un refolo di vento per suggerire che la meraviglia non ha fretta; basta un’ora di siesta meridiana su un pontile proteso su uno specchio d’acqua per provare lo stupore della sospensione del tempo.

Bellezza e conservazione, stupore e lentezza.

Photos via:
www.flickr.com/photos/lorca/2693293423/in/set-72157606321773031/ www.rete.comuni-italiani.it/foto/2009/33933 www.flickr.com/photos/ruggeropoggianellaphotostream/4982799672/ www.flickr.com/photos/24245222@N03/2938248443 www.flickr.com/photos/antoniosciusciu77/7940018222/ www.flickr.com/photos/bartolochichi/8190675476/ www.flickr.com/photos/squavi/7821906854/ www.panoramio.com/photo/28324701

December 12, 2013

Lo Stagnone di Marsala

Marsala (Tp)