I ruggenti anni Cinquanta dell’idroplano Arno XI Timossi-Ferrari

Il 15 ottobre del 1953 l’idroplano Arno XI Timossi-Ferrari schiaffeggiò rombando lo specchio immobile del lago d’Iseo: pilotato da chi lo aveva progettato, l’ingegner Achille Castoldi, lo squalo di mogano e metallo raggiunse i 242, 708 chilometri orari sul chilometro, stabilendo il record, tuttora imbattuto, della categoria. Il motore è ricavato da quello che permise alla Ferrari 375 di vincere il Gran Premio di Inghilterra nel 1951.

Direttamente dai ruggenti – è il caso di dirlo – anni Cinquanta.

Photos via:
luxedb.com

December 13, 2013