Le marionette di Luigi Veronesi per l’“Histoire du soldat” di Stravinskij

Luigi Veronesi, marionette per l'Histoire du soldat

Luigi Veronesi (1908-1998), scenografo, fotografo, pittore e regista milanese, realizzò queste marionette nel 1942 per l’allestimento di una “folle iniziativa” teatral-musicale di Igor Stravinskij (così ebbe a definirla lo stesso autore): nel 1918 il compositore russo, di stanza a Parigi per questioni politiche, aveva creato “Histoire du soldat”, un’opera da camera in cui rivisitava la leggenda del “Faust”.

L’“Histoire du soldat” curato da Veronesi andò in scena anche nel 1981 alla Piccola Scala di Milano.

Veronesi, che disegnò pure le scenografie della pièce di Stravinskij, scrisse: Per me la marionetta è la macchina teatrale perfetta, perché può fare, nei dovuti limiti, tutto quello che un attore non potrà fare mai. È, insomma, lo strumento teatrale per eccellenza. Libera la fantasia. È il mezzo attraverso il quale si può inventare all’infinito.

May 18, 2015