L’Abbazia del Goleto, capolavoro del romanico campano

L’Abbazia di San Guglielmo al Goleto, Sant’Angelo dei Lombardi, Avellino

L’Abbazia di San Guglielmo al Goleto – a Sant’Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino – è un complesso monastico risalente al XII secolo.

Tra i maggiori capolavori dell’arte romanica campana, l’Abbazia, che si erge in cima a un’altura della valle dell’Ofanto, fu edificata nel 1133 per volere di san Guglielmo da Vercelli, monaco eremita ispiratore anche della costruzione del celebre Santuario della Madonna di Montevergine, sempre in provincia di Avellino.

Il medievista Franco Cardini spiega che il complesso conventuale è formato da due fabbriche monastiche: la chiesa maggiore, eretta tra il 1733 e il 1740, e, alla sua destra, la chiesa inferiore, del XII secolo, con pianta rettangolare a due navate.

Sopra quest’ultima, continua Cardini, si eleva la chiesa superiore (1255), con un portale sormontato da un arco a sesto acuto e un piccolo rosone. All’interno del complesso c’è la cosiddetta “Torre Febronia”, eretta con materiale romano e decorata da sculture simboliche (F. Cardini, “L’Italia medievale”, Touring Club Editore, Milano 2004).

La torre, osserva la studiosa Stella Casiello, è uno dei rari esempi di opere fortificate annesse a complessi religiosi, e nasce dalla necessità di difendere l’insediamento, posto in aperta campagna, dalle incursioni di banditi e saraceni (S. Casiello, “Verso una storia del restauro”, Alinea, Firenze 2008).

Ora, grazie al cielo, quella torre non serve più.

Photos via: ©Gianluca Napoletano, ©Alberto Gentile, ©Nicola Marchetti, ©Stefano De Francisci

January 26, 2016

L’Abbazia del Goleto, capolavoro del romanico campano

Sant'Angelo dei Lombardi (Av)
Contrada San Guglielmo
+39 0827 24432