La Tomba Brion ad Altivole

La Tomba Brion, a San Vito, frazione di Altivole, in provincia di Treviso, è un edificio costruito per i vivi.

Del resto, il suo progettista, Carlo Scarpa, uno tra i più importanti architetti italiani del secolo scorso, ebbe a dire che «l’architettura è un linguaggio molto difficile da comprendere, è misterioso». Un linguaggio che non può che farsi massimamente misterioso laddove si trovi a confrontarsi con l’esperienza del transito dalla realtà sensibile della storia, personale e universale, a una dimensione ulteriore, a un altrove sostanzialmente sconosciuto.

Il complesso, costruito tra il 1970 ed il 1978, fu commissionato a Scarpa da Onorina Brion Tomasin che volle in questo modo onorare la memoria del marito Giuseppe Brion – fondatore dell’azienda Brionvega – e conservarne le spoglie.

I 2000 metri quadrati della Tomba, che ha la forma di una “elle” maiuscola, sono circondati da campi di granturco, confinano con il cimitero di San Vito d’Altivole e comprendono vari edifici, aiuole, vasche d’acqua e un elegante giardino. L’architetto veneziano, combinando materiali eterogenei – calcestruzzo, bronzo, vetro, ebano ed avorio, granito, ottone, rame e marmo – ha realizzato uno dei suoi più importanti capolavori. E in un angolo di questa costruzione ha voluto riposare per sempre dopo la sua morte, nel 1978.

Questo luogo è pieno di un mistero che interroga silenziosamente chi vi si imbatte.

Photos via:
www.flickr.com/photos/panovscott/6075438539/

December 10, 2013

La Tomba Brion ad Altivole

Altivole (Tv), Località San Vito
Via Brioni