La Pala di San Zeno di Mantegna: un classico

Verona, Andrea Mantegna, Pala di San Zeno - San Zeno Altarpiece

La Pala di San Zeno

Nella Pala di San Zeno di Andrea Mantegna (1431-1506), nell’omonima Basilica di Verona, risalta la cultura classica del grande artista veneto.

Secondo l’illustre storico dell’arte Federico Zeri è innanzitutto la razionalizzazione dello spazio in cui sono inserite le figure a testimoniare lo studio e l’amore per l’antichità.

Ma anche osservando i particolari del capolavoro realizzato fra il 1457 e il 1459 si ha conferma di tale caratteristica: I pilastri del loggiato marmoreo in cui troneggia la Vergine sono decorati da medaglioni con soggetto pagano – si riconoscono “Le fatiche di Ercole”. E le figure che attorniano il gruppo della Madonna col Bambino hanno, secondo Zeri, l’aspetto di statue classiche colorate.

Il fortissimo rapporto di Mantegna con la scultura di Donatello, spiega ancora Zeri evolve nella Pala di San Zeno in una sorta di neoclassicismo idealistico.

C’è molta Roma antica in questo quattrocentesco capolavoro veneto.

March 5, 2015

La Pala di San Zeno di Mantegna: un classico