La dolce sorpresa di Hemingway

Rum e cioccolato: un’accoppiata che non poteva non incantare Ernest Hemingway. Lo scrittore americano – appassionato, tra le altre cose, di cioccolato e acquavite – assaggiò i “Cuneesi al Rhum®” per la prima volta nel 1954, mentre era di passaggio a Cuneo per recarsi a Nizza.

Su consiglio dell’editore suo amico Arnoldo Mondadori, si fermò a piazza Galimberti ed entrò nella storica Pasticceria Arione, dove trent’anni prima erano stati inventati quei dolcetti composti da cioccolato fondente, crema pasticciera e rum mescidati in un impasto e abbracciati da due meringhe a loro volta ricoperte di altro cioccolato fondente. Hemingway ne fu sorpreso e conquistato tanto che ne acquistò due chili, perché il piacere di quella sorpresa durasse più a lungo.

I Cuneesi originali stanno ancora a piazza Galimberti, accanto ai cartelloni pubblicitari realizzati negli anni Cinquanta da Carlo Prandoni. Sono ancora qui, dietro le vetrine in radica della medesima storica pasticceria arredata con il gusto degli anni Trenta e gestita dai discendenti del fondatore Andrea Arione. In questi locali nel 1963 Mario Monicelli ambientò alcune scene della pellicola “I compagni”, con Annie Girardot e Marcello Mastroianni.

La dolce sorpresa è sempre qui, sotto l’incarto rosso.

December 17, 2013

La dolce sorpresa di Hemingway

Cuneo
Piazza Galimberti, 14
+39 0171 69 25 39