La Cattedrale di Troia, simboli e bellezza

La Cattedrale di Troia, in provincia di Foggia

La Cattedrale di Troia, in provincia di Foggia, è un’affascinante partitura musicale di simboli, un’enciclopedia di pietra in cui si organizzano misteriosamente simmetrie e corrispondenze tra raffigurazioni e numeri.

Sui capitelli di imposta del portale bronzeo – realizzato nel 1119 da Oderisio da Benevento – si affacciano immagini antropomorfe e fitomorfe che simboleggiano Paradiso e Inferno.

Nel meraviglioso rosone traforato si può rinvenire un suggestivo affollamento di relazioni numerologiche tra archi e colonne che parlano, a chi sa comprenderle, di eternità, morte e risurrezione, peccato, macrocosmo e microcosmo, divinità e trinità.

Realizzata tra il 1093 e il 1125, la Cattedrale di Troia – che è la concattedrale della diocesi di Lucera-Troia ed è intitolata alla Beata Maria Vergine Assunta in Cielo – è un gioiello romanico influenzato dalle forme dell’architettura pisana dell’epoca.

Uno scrigno medievale di simboli e bellezza.

Photos via: ©Holly Hayes, ©sabinolembo, ©

June 9, 2016

La Cattedrale di Troia, simboli e bellezza

Troia (Fg)
Piazza Papa Giovanni XXIII
+39 0881 520882