Walter Molino e “La Domenica del Corriere”: cronache di lieto fine

Walter Molino (1915-1997), illustratore e pittore emiliano, collaborò per venticinque anni, a partire dal 1941, con “La Domenica del Corriere”.

La rivista – la cui storia gloriosa durò novant’anni, dal 1899 al 1989 – era il settimanale del quotidiano “Corriere della Sera”, ed ebbe un successo popolare straordinario, raggiungendo l’apogeo negli anni Cinquanta, quando superò il milione di copie vendute.

Per un lungo periodo, la prima e l’ultima di copertina della “Domenica del Corriere” furono illustrate con scene relative a fatti di cronaca della settimana. La piccolissima antologia che presentiamo offre uno spaccato il cui trait d’union è rappresentato dal “lieto fine” delle vicende raccontate attraverso le immagini.

Spiega lo studioso Antonio Faeti: C’era un’attesa rituale che ampliava settimanalmente la risonanza provocata dalle due tavole della “Domenica del Corriere”, e, indubbiamente, garantiva che ogni volta esse potessero conseguire lo stesso effetto. L’ambiguo territorio, composto da quelle notizie esposte in modo stentoreo, con una brevità che non ammetteva dubbi, e non consentiva esitazioni, non si discostava ancora molto dall’ambito in cui operavano i vecchi cantastorie. E si può pensare che, semplicemente tagliando un certo numero di immagini della “Domenica” e riunendole in un emblematico cartellone, si ottenesse davvero uno di quei grandi riquadri, divisi in diversi settori, di cui il cantastorie siciliano si serviva per illustrare le sue narrazioni.

Molino, continua Faeti, ripropone, in termini chiaramente aggiornati, e forse per l’ultima volta, la vecchia figura del narratore per immagini, nota al pubblico popolare dei più antichi settimanali italiani. […] La prima e l’ultima pagina della “Domenica del Corriere” contenevano due grandi tavole a colori e una breve didascalia: il Mondo, la Storia, la Vita, venivano così offerti settimanalmente al lettore italiano, secondo i capitoli di un vasto ed interminabile libro di testo, che sceglieva attentamente i contenuti da proporre e li riuniva secondo le regole di una specifica vocazione pedagogica.

Molino usa l’enfasi per rendere le vicende e per connotare i personaggi: ma si avverte che, in lui, essa nasce […] dal bisogno di difendersi da una concorrenza – quella delle immagini fotografiche a colori, sempre più usate nelle copertine delle riviste – che lo spinge a differenziarsi, a cercare un proprio spazio. In Molino c’è quindi un sistema di attente allusioni, alcune anche nascostamente ironiche, c’è una ricerca del particolare ampliato, della deformazione che non sembra tale, e si ha spesso una precisa volontà di manipolare i dati reali (A. Faeti, “Guardare le figure”, Donzelli, Roma 2011).

Ed ora, stiamo a guardare il cantastorie Molino in azione.

Walter Molino e la Domenica del Corriere

15 novembre 1959. Durante una battuta di caccia, un cane spara "inavvertitamente" al padrone

Walter Molino e la Domenica del Corriere

3 novembre 1958. Provincia di Bergamo. Un cacciatore riesce a catturare viva un'aquila reale

Walter Molino e la Domenica del Corriere

27 ottobre 1957. Golfo di Napoli. Lotta furibonda fra i pescatori della paranza "Santissima Vergine" di Pozzuoli e un inferocito pesce spada, che alla fine perde il rostro, rimasto incastrato nel fianco del natante

Walter Molino e la Domenica del Corriere

23 marzo 1947. Francia. Per il crollo di un vecchio soffitto, i clienti di un caffè si vedono piombare addosso un letto matrimoniale con sposi annessi

Walter Molino e la Domenica del Corriere

17 febbraio 1957. Siracusa. Uno studente salva una giovane che sta precipitando da un balcone

Walter Molino e la Domenica del Corriere

15 marzo 1959. Salerno. Un bimbo che sta precipitando dal quinto piano della propria abitazione, dopo aver rallentato la caduta aggrappandosi alle corde tese tra un balcone e l'altro, viene soccorso e salvato da un condomino del terzo piano

Walter Molino e la Domenica del Corriere

2 dicembre 1956. Provincia di Parma. Un operaio precipita da un traliccio di 130 metri ma viene afferrato e salvato da un collega che sta lavorando sulla stessa struttura una decina di metri più in basso

Walter Molino e la Domenica del Corriere

27 maggio 1956. Provincia di Torino. Un gatto salito sul cornicione di un campanile non sa più scendere. Il parroco-alpinista si cala dall'alto della torre per salvarlo, ma l'animale non si lascia afferrare. Se la caverà da solo il giorno dopo

Walter Molino e la Domenica del Corriere

24 maggio 1959. Provincia di Milano. Un uomo parte con l'automobile senza accorgersi che la propria figlia è seduta sul paraurti anteriore. Percorre cinque chilometri a una media di 70 all'ora. Si avvede della cosa solo dopo i ripetuti cenni dei passanti. La bimba è sana e salva

Walter Molino e la Domenica del Corriere

15 settembre 1957. Provincia di Treviso. Un cane corre ad avvisare alcune donne che una bambina è rimasta sepolta quasi completamente dalla caduta di terra in una vicina cava abbandonata. La piccola viene salvata

Walter Molino e la Domenica del Corriere

12 settembre 1958. Provincia di Torino. Un giovane pastore, al lavoro sui monti, dopo aver mangiato funghi avvelenati si sente male. Un uomo lo vede contorcersi dai dolori e lo soccorre, portandolo nell'ospedale della vicina cittadina. Il ragazzo è salvo

Walter Molino e la Domenica del Corriere

30 marzo 1958. Milano. Un uomo non vedente viene salvato dal proprio cane, che lo sottrae all'investimento di un'automobile che giunge a grande velocità nei pressi della fermata del tram da cui l'uomo e l'animale sono appena scesi

Walter Molino e la Domenica del Corriere

27 aprile 1958. Ventimiglia. Un poeta e un pittore vogliono raggiungere la nave in cui sta viaggiando Soraya, ex imperatrice della Persia, per donarle un ritratto e una poesia. Ma la barchetta su cui si trovano si rovescia per il mare in burrasca. I due si salvano risalendo sul fragile natante, ma la principessa è già lontana

Walter Molino e la Domenica del Corriere

31 marzo 1957. Bolzano. Un uomo vede sulla strada l'automobile che gli è stata rubata da pochi minuti. Salta sul cofano e il ladro, visto che la vittima non cede, frena bruscamente e fugge a piedi. Viene arrestato poco dopo

Walter Molino e la Domenica del Corriere

18 maggio 1958. Provincia di Bergamo. Un uomo, il giorno prima del suo matrimonio, viene investito da un camion. Senza far parola dell'accaduto alla futura sposa, la mattina delle nozze si presenta in chiesa abbondantemente bendato. La donna sviene per lo spavento. Quando si riprende, la cerimonia ha inizio

Walter Molino e la Domenica del Corriere

19 giugno 1960. Francia. Il velo di una sposa prende fuoco per l'inopinato contatto con cero troppo vicino. La donna se lo strappa di dosso e lo calpesta, estinguendo le fiamme

Walter Molino e la Domenica del Corriere

26 febbraio 1956. Milano. Il grande attore romano Alberto Sordi insegue e acciuffa un ladro che sta fuggendo dopo aver tentato di rubargli l'automobile. Poi lo consegna alla polizia

Walter Molino e la Domenica del Corriere

9 febbraio 1958. Roma. Il grande attore napoletano Totò viene in aiuto di un uomo, appena arrestato per il furto di alcune galline. Il comico, dopo aver saputo che il poveretto, privo di risorse, aveva compiuto il gesto allo scopo di raccogliere il danaro utile per comprare un loculo per la figlia morta, decide di accollarsi quella spesa e di fornirgli anche l'avvocato in vista dell'inevitabile processo

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...