L’Ape Calessino e la rinascita dell’Italia

In queste immagini, un’Ape Calessino della Piaggio classe 1953.

Si tratta di una trasformazione della mitica Vespa, un’evoluzione motivata da esigenze legate alla situazione economica italiana del dopoguerra, quando alla grande richiesta di mezzi di trasporto occorreva rispondere con prodotti non esosi.

L’idea di Celestino D’Ascanio, geniale inventore della Vespa, fu quindi quella di aggiungere una terza ruota e un cassone posteriore allo scooter più famoso del mondo: nacque così, nel 1948, l’Ape, veicolo realizzato in numerosi modelli e tuttora in commercio.

Nello stesso anno l’azienda di Pontedera mise in commercio anche il Calessino– il cui nome è ispirato ovviamente al calesse, vettura a due ruote trainata da un cavallo –, un’Ape concepita per il trasporto a breve raggio di persone, utilissima specialmente nelle località di villeggiatura del Bel Paese che rifiorivano tornando a rappresentare mete ambite da molti turisti internazionali.

Anche questo veicolo è diventato un simbolo dell’Italia della ricostruzione, e ha avuto un enorme successo in tutto il mondo grazie alla sua incredibile maneggevolezza ed eleganza.

Photos via:
https://rmsothebys.com/en/auctions/ny17/auction/lots/r022-1953-piaggio-ape-calessino

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Antonio Stradivari: leggenda e mito del suono perfetto

Di Barbara PalladinoIl violino Stradivari è noto in tutti il mondo come lo strumento perfetto. Suonarlo è il sogno di ogni musicista...

Reggia di Caserta: il tempo della meraviglia

Di Barbara Palladino Si trovano appesi nello stesso luogo dal 1700, quando Maria Antonietta li regalò alla sorella Maria...

Castello di Procopio: soggiornare in un antico maniero

Di Barbara PalladinoIl Castello di Procopio si trova a pochi chilometri da Perugia in una posizione privilegiata, tra...

L’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli e la vicenda di San Gennaro

L’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli è il terzo per grandezza dopo quello Capuano e il celeberrimo romano. Realizzato nel I secolo d.C., poteva...