La Iso Isetta

Quando la Iso Isetta fu presentata al pubblico, nel 1953, al Salone dell’automobile di Torino, lo stupore fu grande. Quell’oggetto a forma di uovo, simile alla cabina di un elicottero, con un unico portellone frontale che costituiva praticamente l’intero muso dell’autoveicolo, sembrava giungere dal futuro.

E in effetti, chi l’aveva immaginata, l’aveva fatto pensando al futuro. Renzo Rivolta, infatti, già nella metà degli anni Quaranta, di fronte alle difficoltà economiche del dopoguerra e al comunque impellente bisogno di mezzi di locomozione, si industriava con la sua azienda, la Iso, appunto, a produrre motociclette.

Poi affidò l’idea di una microvettura – facile da usare, piccola e confortevole – a Ermenegildo Preti e Pierluigi Raggi.

Da qui nacque la Isetta, che comunque non ebbe il successo atteso (nonostante i buoni propositi, il prezzo non era poi così popolare).

Resta l’idea, geniale e futuribile.

Photos via:
http://mycarquest.com

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...