Il Museo Gianni Caproni

Gianni Caproni, fondatore del Museo dell’Aeronautica che porta il suo nome e che oggi ha sede a Trento, agli inizi degli anni Cinquanta incontrò il presidente degli Stati Uniti Harry Truman. Appena entrato nell’ufficio presidenziale sgranò gli occhi per la sorpresa: su una parete vide sé stesso effigiato in una fotografia. E accanto al proprio ritratto, quello di Wilbur Wright. «Li ho trovati qui», gli spiegò Truman, «il Presidente Roosevelt li ha lasciati per l’intera durata della guerra, ed io non li ho rimossi. Voi due siete i creatori dell’Aviazione mondiale e l’America ve ne rende onore».

Caproni stava girando il mondo per riorganizzare il suo gruppo industriale in quel periodo in crisi. Lo aveva fondato agli inizi del Novecento, raggiungendo in poco tempo la celebrità mondiale. I suoi aeroplani erano conosciuti ovunque. Mai però avrebbe immaginato di poter conquistare un posto su una parete così importante.

Era però consapevole e orgoglioso delle altezze raggiunte dalle macchine volanti che aveva costruito. Nel 1938 il suo “Ca. 161bis” si era librato a 17.083 metri, segnando il record mondiale ancora oggi intatto per gli aerei con motore a pistoni.

Nel Museo Gianni Caproni di Trento l’ampia selezione di velivoli, molti dei quali risalenti agli anni pioneristici, non racconta solo la storia di quest’uomo e della sua azienda, ma, con l’esposizione di pezzi unici realizzati da società italiane ed estere, anche una porzione della storia dell’aeronautica mondiale.

Photos via:
http://www.clubfreccetricolori.com/clubfrecce9/FotoClub/museo_caproni/MuseoCaproni-016_2.jpg
http://www.finn.it/regia/immagini/musei/fvm_caproni_ca313.jpg
http://www.flickr.com/photos/marcogualtieri/sets/72157626557809892/
http://www.mtsn.tn.it/uploadfile/allegati/2010/ap3_4675.jpg

Il Museo Gianni Caproni

Trento
Via Lidorno, 3
3
+39 0461 944888

+39 0461 944900

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Palazzina di Caccia di Stupinigi: fasti in stile Rococò

La Palazzina di Caccia di Stupinigi venne costruita nel 1729 su progetto di Filippo Juvarra e tra il XVIII e il XIX...

Pietro Piffetti: il re degli ebanisti

Di Barbara Palladino Le sue creazioni sono un sunto della magnificenza del Barocco del Settecento. Pietro Piffetti è stato...

Gabinetto del Segreto Maneggio degli Affari di Stato: trionfo dell’arte decorativa

Di Barbara PalladinoCi troviamo a Torino, nel Palazzo Reale, all’interno di uno dei gioielli del Barocco del Settecento. Il Gabinetto del Segreto...

Antonio Stradivari: leggenda e mito del suono perfetto

Di Barbara PalladinoIl violino Stradivari è noto in tutti il mondo come lo strumento perfetto. Suonarlo è il sogno di ogni musicista...