Il Circuito Case Museo di Milano, storia e arte nel cuore della città

In una sua lirica il poeta triestino Umberto Saba si rivolgeva a Milano come a una vecchia amica, sussurrandole in versi: «Fra le tue pietre e le tue nebbie faccio / villeggiatura».

Sì, Milano è anche una meravigliosa città di vacanza, e non soltanto, come talvolta appare, l’affollata metropoli rombante sempre al lavoro, o l’enorme conglomerato di eremiti che si sfiorano sui marciapiedi senza guardarsi.

Una città che regala diletto, pause e riposo. E che si lascia generosamente visitare, non nascondendo in cassaforte le sue bellezze più preziose.

Tra gli itinerari maggiormente suggestivi, c’è quello offerto dal Circuito Case Museo di Milano, che dal 2008 riunisce quattro dimore storiche della città otto-novecentesca: il Museo Bagatti Valsecchi, la Casa Boschi Di Stefano, Villa Necchi Campiglio e il Museo Poldi Pezzoli.

L’affascinante percorso si snoda per circa quattro chilometri nel cuore della città e consente di entrare in contatto con un pezzo della vicenda culturale e imprenditoriale di Milano oltre che, naturalmente, con le opere dei più importanti artisti della storia del nostro Paese ospitate nelle stanze di queste dimore.

Esploriamole insieme.

Iniziamo con la Casa-Museo Boschi Di Stefano – in via Giorgio Jan, 15 – in cui sono raccolte circa trecento opere d’arte del XX secolo (dai primi del Novecento alla fine degli anni Sessanta) collezionate dai coniugi Antonio Boschi (1896-1988) e Marieda Di Stefano (1901-1968). Lui ingegnere creativo della Pirelli, lei pittrice, abitarono a lungo in questo palazzo degli anni Trenta progettato da Piero Portaluppi. Tra i pezzi in mostra negli undici spazi espositivi ci sono opere di De Chirico, Morandi, De Pisis, Sironi, Guttuso, Fontana, Severini, Vedova.

Casa-Museo Boschi Di Stefano
Via G. Jan, 15
Tel.: +39 02 20240568
sabrina.gandini@comune.milano.it
www.fondazioneboschidistefano.it

Casa-Museo Boschi Di Stefano, via G. Jan, 15
Casa-Museo Boschi Di Stefano, via G. Jan, 15

Procediamo lungo Corso Venezia per raggiungere via Mozart, dove troviamo Villa Necchi Campiglio (cui dedicammo un articolo qualche tempo fa). Progettata dall’architetto Piero Portaluppi, e dal 1938 rivisitata da Tommaso Buzzi, su commissione di una colta famiglia altoborghese industriale – i Necchi Campiglio, appunto, attivi imprenditori, fra gli anni Venti e gli anni Sessanta, nella produzione di ghise e macchine da cucire (la “Necchi” è marchio e modello celebre in Italia) –, la dimora unifamiliare in stile novecentista custodisce, nei luminosi spazi interni, opere d’arte del primo Novecento (Martini, Morandi, De Chirico, De Pisis, Sironi, Balla, Boccioni, Carrà, Wildt) e del XVIII secolo (dipinti di Canaletto, Tiepolo, Rosalba Carriera), e poi mobili francesi, ceramiche lombarde, porcellane cinesi e preziose miniature di Jean Baptiste Isabey.

Villa Necchi Campiglio
Via Mozart, 14
Tel.: +39 02 76340121
Fax: +39 02 76395526
fainecchi@fondoambiente.it
www.visitfai.it/villanecchi

Villa Necchi Campiglio, via Mozart, 14
Villa Necchi Campiglio, via Mozart, 14

Villa Necchi Campiglio, via Mozart, 14
Villa Necchi Campiglio, via Mozart, 14

Anche alla terza dimora di questo itinerario, il Museo Bagatti Valsecchi, abbiamo già dedicato un articolo. I baroni Fausto e Giuseppe Bagatti Valsecchi, a cavallo fra fine Ottocento e inizio Novecento, si dedicarono anima e corpo alla ristrutturazione e alla cura del palazzo di famiglia, in via Gesù, 5. Animati dal gusto eclettico dell’epoca ispirato al Rinascimento, iniziarono a raccogliere nelle sale della casa sculture, dipinti, armi, libri, oggetti di artigianato e di oreficeria, ceramiche, tessuti e molto altro materiale prodotto in Italia, e specialmente in Lombardia, fra il XV e il XVI secolo. L’edificio si trasformò negli anni in un armonico florilegio in cui decorazioni e oggetti d’arte – tra cui anche dipinti di Giovanni Bellini e Lorenzo di Nicolò, tra gli altri – ricreavano un perfetto ambiente rinascimentale.

Museo Bagatti Valsecchi
Via Gesù, 5
Tel.: +39 02 76006132
Fax: +39 02 76014859
info@museobagattivalsecchi.org
museobagattivalsecchi.org

Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù, 5
Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù, 5

Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù, 5
Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù, 5

E ora arriviamo all’ultima dimora milanese di questo interessantissimo circuito: si tratta della Casa-Museo Poldi Pezzoli, in via Manzoni, 12, a due passi dal Teatro alla Scala. Vi è ospitata un’eccezionale collezione d’arte, frutto della passione di Gian Giacomo Poldi Pezzoli, che ereditò il cospicuo patrimonio di opere appartenuto alla madre, la nobildonna Rosa Trivulzio, e lo arricchì ulteriormente di altri magnifici pezzi. Si va da Giovanni Bellini ad Andrea Mantegna, da Piero della Francesca a Raffaello, da Botticelli a Canaletto, da Francesco Hayez a Lorenzo Lotto, da Filippo Lippi a Cosmè Tura.

Museo Poldi Pezzoli
Via Manzoni, 12
Tel.: +39 02 794889/6334
Fax: + 39 02 45473811
ferraris@museopoldipezzoli.it
www.museopoldipezzoli.it

Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni, 12
Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni, 12

Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni, 12
Museo Poldi Pezzoli, via Manzoni, 12

Photos via: Museo Bagatti Valsecchi: ©museobagattivalsecchi.org; Casa-Museo Boschi Di Stefano: ©www.adspazio.it, ©Jasmine Park;  Villa Necchi Campiglio: ©www.plainart.it, ©Comune di Milano; Casa-Museo Poldi Pezzoli: ©www.museopoldipezzoli.it, ©Lawrence

Il Circuito Case Museo di Milano, storia e arte nel cuore della città

Milano

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...