I “Trionfi delle Amazzoni” di Gio Ponti

Gio Ponti (1891-1979) celebra i Trionfi delle Amazzoni negli anni Venti, nel periodo in cui presta la sua attività di designer per la Manifattura ceramiche Richard-Ginori, reinventandone lo stile del disegno industriale e rinnovandone interamente il campionario.

La produzione dei vasi in ceramica del celebre architetto milanese di quegli anni viene presentata alla Biennale di Monza (1923) e all’Expo di Parigi (1925).

Ponti realizza forme e decorazioni di piatti, vasi, coppe e urne rielaborando la classicità greca e romana attraverso la rappresentazione di personaggi del mito e della tradizione epica antica.

I ceramisti di quel primo scorcio del Novecento erano usi produrre serie di opere di argomento comune, le cosiddette “famiglie”. Gio Ponti non si sottrae a questa abitudine e concepisce manufatti in cui campeggiano figure femminili e divinità.

Le Amazzoni e i loro Trionfi compongono una di queste mitologiche “famiglie”.

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...