I Totem di Sottsass, simboli di libertà

Ettore Sottsass (1917-2007) disegnò i suoi Totem di ceramica negli anni Cinquanta, nel periodo in cui lavorava anche con la Olivetti, azienda per la quale progettò, nel 1959, il primo calcolatore italiano, l’“Elea 9003”.

Il suo approccio poliedrico gli permise di non rinunciare mai alla produzione artistica, e proprio in quel periodo realizzò le “Ceramiche delle tenebre” e le “Ceramiche per Shiva”, nate dopo un viaggio in India.

Anche i Totem – disegnati per l’azienda Bitossi – testimoniano la libertà con cui Sottsass si muoveva fra arte e industria.

Ettore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, BitossiEttore Sottsass, totem, ceramica, Bitossi

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...