I ritratti di Sebastiano del Piombo: gravità olimpica e preoccupazione

Secondo Philippe Daverio, Sebastiano del Piombo (Venezia, 1485-Roma, 1547) è stato un grande precursore perché alcuni dei suoi personaggi sembrano già pronti per una galleria ottocentesca di ritratti.

Lo storico dell’arte italofrancese aggiunge poi: Come sarà stato felice Anton Francesco degli Albizzi, ritratto in posa determinata e retorica. E come sarà stato contento anche Andrea Doria di apparire così severo e potente sopra il fregio antiquariale che raffigura l’antico rostro della nave romana. Quello di Sebastiano è un successo crescente in una Roma calante, quando si fa sentire il peso dalla pittura del nord e si può ormai essere geni anche in provincia: è amato dagli acquirenti, ma poi dimenticato dalla storia e riscoperto di recente.

Già nel XVI secolo, lo storico comasco Paolo Giovio (1483-1552), citando artisti contemporanei come Leonardo, Raffaello, Michelangelo, Tiziano, Dosso Dossi, notava come nel ritratto superasse senza confronto tutti gli altri il veneto Sebastiano, che si è distinto in modo straordinario nell’avvivare le pitture con una meravigliosa leggerezza del tratto, velandole poi con un gradevole trapasso di colori.

Giulio Carlo Argan (1909-1992), nella sua “Storia dell’arte italiana”, ha osservato che il pittore veneziano afferrò prestissimo l’aspetto lirico dell’arte di Michelangiolo; e, potrebbe dirsi, ha dato della sua arte la prima interpretazione romantica. In realtà, però, ha voluto umanizzarla in un sentimento etico-religioso della storia: lo stesso che si esprime con altissimi accenti nei ritratti (per esempio quello di Andrea Doria) e che fa di lui il creatore del “ritratto eroico”.

Dal canto suo, Federico Zeri (1921-1998) individuava nel volto dei personaggi immortalati da Sebastiano il turbamento per i drammatici mutamenti storici del tempo in cui viveva: A Roma la stagione splendidamente serena, ornata, i cui attori ci sono tramandati da Raffaello, è di breve durata; gli orrori del Sacco sono in attesa, e non risorgerà mai più la libera fioritura di erudizione, intesa come naturale modo di esistere, che aveva caratterizzato l’epoca di Leone X. Già prima del 1527, i personaggi di Sebastiano del Piombo nutrono preoccupazioni che non nascono esclusivamente dal tavolo di studio e dalla biblioteca; sotto la loro olimpica gravità questi supremi campioni di decoro intellettuale meditano intorno ai problemi immensi che, dopo un momento di speranza, saranno affossati l’uno dopo l’altro nel Concilio di Trento e nella Controriforma.

Ecco una galleria di “campioni” di Sebastiano.

Sebastiano del Piombo, "Andrea Doria", 1526 ca, olio su tavola, Villa del Principe, Genova - oil on board, Genoa

"Andrea Doria", 1526 ca, olio su tavola, Villa del Principe, Genova

Sebastiano del Piombo, "Ritratto d'uomo in armi", 1512, olio su tela, Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford, Connecticut - "Portrait of a Man in Arms"

"Ritratto d'uomo in armi", 1512, olio su tela, Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford, Connecticut

Sebastiano del Piombo, "Ritratto di uomo" 1515, olio su tavola, Szépművészeti Múzeum, Budapest - "Portrait of a Man", oil on board

"Ritratto di uomo" 1515, olio su tavola, Szépmuvészeti Múzeum, Budapest

Sebastiano del Piombo, "Ritratto di papa Clemente VII" 1531 ca, olio su tela, Museo di Capodimonte, Napoli - "Portrait of Pope Clement VII", ca. 1531, oil on canvas, Capodimonte Museum, Naples

"Ritratto di papa Clemente VII", 1531 ca, olio su tela, Museo di Capodimonte, Napoli

Sebastiano del Piombo, "Ritratto di Paolo III Farnese con un nipote", 1534, olio su lavagna, Galleria Nazionale, Parma - "Portrait of Paolo III Farnese with his Nephew", oil on slate

"Ritratto di Paolo III Farnese con un nipote", 1534, olio su lavagna, Galleria Nazionale, Parma

Sebastiano del Piombo, "Ritratto femminile, forse Vittoria Colonna come Artemisia", 1526 ca, 1530-1535, olio su tela, Earl of Harewood Collection, Leeds - "Female Portrait, perhaps of Vittoria Colonna as Artemisia"

"Ritratto femminile, forse Vittoria Colonna come Artemisia", 1526 ca, 1530-1535, olio su tela, Earl of Harewood Collection, Leeds

Sebastiano del Piombo, "Ritratto di donna come vergine saggia", 1510, olio su tela, The National Gallery of Art, Washington - "Portrait of a Woman as a Wise Virgin", 1510, oil on canvas

"Ritratto di donna come vergine saggia", 1510, olio su tela, The National Gallery of Art, Washington

Sebastiano del Piombo, "Salomè con la testa del Battista", 1510 ca, olio su tavola, National Gallery, Londra - "Salome with the Head of John the Baptist"

"Salomè con la testa del Battista", 1510 ca, olio su tavola, National Gallery, Londra

Sebastiano del Piombo, "Ritratto femminile, forse Vittoria Colonna", 1520-1525, olio su tavola, Museu Nacional d'Art de Catalunya, Barcelona - "Female Portrait, perhaps of Vittoria Colonna"

"Ritratto femminile, forse Vittoria Colonna", 1520-1525, olio su tavola, Museu Nacional d'Art de Catalunya, Barcelona

Sebastiano del Piombo, "La chiamata", 1509 ca, olio su tela, Detroit Institute of Arts - "The Call"

"La chiamata", 1509 ca, olio su tela, Detroit Institute of Arts

Sebastiano del Piombo, "Ritratto di donna", 1512, olio su tela, Galleria degli Uffizi, Firenze - "Portrait of a Woman", 1512, oil on canvas, Uffizi Gallery, Florence

"Ritratto di donna", 1512, olio su tela, Galleria degli Uffizi, Firenze

Sebastiano del Piombo, "Testa femminile", 1530-1535, olio su tavola, Kimbell Art Museum, Fort Worth - "Female Head"

"Testa femminile", 1530-1535, olio su tavola, Kimbell Art Museum, Fort Worth

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...