Gli Etruschi, sfarzo, ozio e anelli d’oro

Secondo molti storiografi dell’antica Grecia, le classi dominanti etrusche erano dedite allo sfarzo e al lusso ostentato, e per descrivere il loro tipo di vita le fonti classiche misero in campo le nozioni di “tryphé” (mollezza) e “habrotés” (raffinatezza).

Naturalmente questo tipo di giudizio assunse nell’antichità il profilo del luogo comune (che si ritrova anche nelle opere di Virgilio e Catullo), fino a giungere all’immagine caricaturale dell’uomo etrusco come “obesus”, di cui il celebre coperchio di sarcofago del III secolo a. C. raffigurante un anziano e pingue aristocratico inanellato, inghirlandato e oziosamente disteso, divenne in un certo senso il simbolo.

Al di là delle generalizzazioni – che comunque studi storici e archeologici si sono incaricati in parte di contraddire, introducendo criteri di giudizio molto più articolati e puntuali – è certo che l’oreficeria etrusca ha lasciato straordinarie testimonianze d’arte.

Qui, una serie di bellissimi anelli d’oro etruschi del IV-III secolo a. C.

Anello, Chiusi (2.4 cm di diametro), IV secolo a. C., British Museum, Londra

Anello, Cerveteri (1.7 cm di diametro), IV secolo a. C.,, Museo di Villa Giulia, Roma

Anello, Cerveteri (2 cm di diametro), II metà del IV sec. a.C., Museo di Villa Giulia, Roma

Anello, Cerveteri (2 cm di diametro), inizio IV secolo a. C., Museo di Villa Giulia, Roma

Anello (1.9 cm di diametro), inizio IV secolo a. C., Museo Nazionale Archeologico, Napoli

Anello (2.8 cm di diametro), 450 ca. a. C., British Museum, Londra

Anello (2.2 cm di diametro), IV secolo a. C., British Museum, Londra

Anello, Populonia, inizio IV secolo a. C., Museo Archeologico Nazionale, Napoli

Anello, Cerveteri (2.9 cm di diametro), IV secolo a. C., Museo di Villa Giulia, Roma

Anello, Tarquinia (3.6 cm di diametro), II metà del IV secolo a. C., British Museum, Londra

Anello (3.4 cm di diametro), fine IV secolo a. C., British Museum, Londra

Anello Chiusi (3 cm diameter), fine III secolo a. C., British Museum, Londra

Anello (4 cm di diametro), II metà del IV secolo a. C., British Museum, Londra

Anello Populonia (3.2 cm di diametro), II metà del IV secolo a. C., British Museum, Londra

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il gusto per l’eleganza di Anna Fendi

Di Barbara Palladino La moda, come il vino, fonda il proprio successo su tre leitmotif: passione, eccellenza e ricerca....

Nanda Vigo: artista della luce

Di Barbara PalladinoE’ scomparsa a Milano Nanda Vigo, architetto, designer e artista. Indiscussa protagonista della scena creativa degli anni ’60-’70, ha saputo...

Fontana dell’Acqua Paola: simbolo di Roma

La Fontana dell'Acqua Paola è uno dei punti più noti di Roma, conosciuto e citato in opere cinematografiche e musicali. Nota anche...

Reschio: dove la meraviglia è di casa

Nel piccolo borgo di Lisciano Niccone, tra le dolci colline umbre, troviamo Reschio: un castello millenario, ma anche un’antica tenuta con cinquanta...