Carnevale, segnalibri in maschera

Il segnalibro indica un’interruzione temporanea. Si smette di leggere per un po’ perché è necessario fare altro. Allora si inserisce nel libro un promemoria così da facilitare il ritorno, quando sarà il tempo, all’“heri dicebamus” della pagina scritta, al “dove eravamo rimasti” di un romanzo o di un saggio. Nel frattempo ci sono un sacco di cose da sistemare.

Anche il Carnevale è un’interruzione: una momentanea e chiassosa sospensione dell’ordinaria amministrazione, un festoso e transitorio sovvertimento delle abitudini quotidiane.

Le maschere italiane raffigurate sui Segnalibri di Carnevale Fila (Fabbrica italiana lapis e affini), pubblicati per anni dall’azienda di origine fiorentina specializzata nella produzione di articoli per il disegno, invitano il lettore ad abbandonare per qualche momento il silenzio delle pagine e a gettarsi nel trambusto di un martedì grasso, tra stelle filanti e carri allegorici.

Il segnalibro rimarrà lì, amico fedele, stretto nell’abbraccio del volume, ad aspettare il ritorno dell’uomo che legge. “Ecco”, sembrerà dirgli, “ecco dove eravamo rimasti”.

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...