CAPRIOLO 75 SPORT: UNA MOTO PER VOLARE

La Capriolo 75 della Aerocaproni è parte fondamentale di quello straordinario pezzo di storia dell’immediato secondo dopoguerra durante il quale le case produttrici si sbizzarrirono nell’inventare modelli che fossero in grado di rispondere da un lato alle proprie esigenze di riconversione industriale postbellica e dall’altro alle richieste di un mercato in ripartenza ma con scarsa liquidità.

Tra i mezzi a due ruote, la classe 75cc ebbe una grande diffusione. Vennero fabbricati modelli di gran pregio. Erano le cosiddette “motoleggere”, tra le quali, appunto, la Capriolo 75, prodotta a partire dal 1951 dalla Aerocaproni, “costola motociclistica” della famosa azienda aeronautica Caproni, con sede ad Ala di Trento.

Il telaio in lamiera stampata e il pedale del cambio sul lato sinistro rendono unica la Capriolo 75 nel panorama nazionale (suggerendo la possibile presenza di tecnici tedeschi fra i progettisti).

Il modello ebbe negli anni varie evoluzioni, come la versione Sport del ’52 – illustrata in queste foto – e quella da competizione, nata due anni dopo e vittoriosa nel Motogiro del 1955.

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...