Boccioni, un genio in mostra a Milano

Milano celebra Umberto Boccioni, con la mostra “Genio e memoria”, in programma a Palazzo Reale fino al prossimo 10 luglio.

A cento anni dalla morte del grande esponente del futurismo italiano (1882-1916), la sua città d’elezione (vi approdò per la prima volta nel 1907: A Milano ci vado con l’intenzione rapace di vincere e conquistarla annotava nei suoi taccuini il 29 maggio di quell’anno) riunisce dipinti, sculture e disegni in grado di raccontare il percorso di un artista che con il suo lavoro ha segnato profondamente il destino della scultura e della pittura del Novecento.

La parola “genio” – da maneggiare sempre con circospezione – è in questo caso assolutamente irrinunciabile. Del resto, lo stesso Boccioni, per dar conto delle proprie passioni, la affiancava a giganti come Dürer (è immenso, è grande, è un titano, è terribile quanto può esserlo il genio nella sua creazione) e Michelangelo (Come posso arrischiarmi con le mie parole a parlare di Lui. Chi sono io? […] Oh, misteriosa potenza del genio!).

E, a proposito di Michelangelo, il caso ha voluto che una selezione di sessanta disegni di Boccioni in mostra nel Palazzo Reale provengano dal Castello Sforzesco, lo stesso illustre luogo milanese che oggi ospita la Pietà Rondanini.

La mostra – uno dei circa cento appuntamenti milanesi previsti dal programma culturale “Ritorni al Futuro” – è realizzata dal Museo del Novecento, dal Castello Sforzesco e dal Palazzo Reale, e presenta circa trecento opere tra sculture, incisioni, disegni, fotografie d’epoca, riviste, libri e documenti inediti che danno conto della vicenda stilistica del pittore, osservata, con criteri cronologici e tematici, in tutte le sue evoluzioni: dalla fase divisionista a quella futurista, passando per il simbolismo e l’espressionismo.

Documentate con attenzione anche le influenze delle varie correnti figurative della storia dell’arte europea che hanno formato Boccioni: su tutte, la tradizione classica e quella del Rinascimento.

Mattiamoci sulle tracce del genio.

Photos via: ©Art Tribune, ©www.palazzorealemilano.it

Umberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", MilanUmberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", MilanUmberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", MilanUmberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", MilanUmberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", MilanUmberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", Milan

"Cavallo, cavaliere, case", 1914

Umberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", Milan

"Elasticità", 1912

Umberto Boccioni, mostra “Genio e memoria”, Palazzo Reale, Milano - "Genius and Memory", Milan

"Forme della continuità nello spazio", 1913

Boccioni, un genio in mostra a Milano

Milano
Palazzo Reale, Piazza del Duomo, 12
+39 02 88445181

WEEKLY POSTCARD

I più letti

Il Museo della Grande Guerra: la storia in vetta

Di Barbara PalladinoCi troviamo sulla Marmolada, in vetta, quota 3000 m. Qui si trova il Museo Marmolada Grande Guerra, uno spazio di...

Palazzo Giordano Apostoli: suggestioni neogotiche

Palazzo Giordano Apostoli si trova a Sassari, nella centrale Piazza d’Italia. Venne edificato nel 1877 - in quello che all'epoca veniva considerato...

Con Move To The Top, sul tetto delle Dolomiti

Di Barbara Palladino Dal 4 luglio riparte la funivia che conduce Malga Ciapèla sulla cima della Marmolada, cuore delle...

Tenute La Montina, regno del Franciacorta

Di Barbara PalladinoLe Tenute La Montina si trovano a Monticelli Brusati (BS), nel nord-est della Franciacorta, a ridosso di un ampio anfiteatro...