Il Tour delle Delizie: i Navigli di Milano e la memoria dell’acqua

tour-delle-delizie-01

Il Tour delle Delizie è un viaggio nella memoria di una città, Milano, che per alcuni studiosi deve il proprio nome all’acqua nella quale era immersa (“luogo fra corsi d’acqua”). Abbondanza idrica che, a partire dal XII secolo, fu “organizzata” in un sistema di canali irrigui e navigabili: i Navigli.

Si procede in uno dei tratti più suggestivi del Naviglio Grande, completamente immerso nel verde.

E, oltre a godere del paesaggio (tra le altre “delizie” in cui ci si imbatte, le ville patrizie di Cassinetta di Lugagnano e Robecco sul Naviglio, Ponte Nuovo di Magenta, la Canonica Agostiniana di Bernate Ticino, Villa Clerici a Castelletto di Cuggiono), possiamo immaginare questi luoghi così come li vedeva Bonvesin de la Riva, scrittore milanese vissuto fra XIII e XIV secolo, che nel 1288 scrisse il famoso trattato “De magnalibus urbis Mediolani” (“Le meraviglie di Milano”):

Forse che vi si trovano paludi o acque putride, che corrompono l’aria con le loro nebbie e i loro fetori? Vi si trovano invece limpide fonti e fiumi fecondatori. Dentro la città vi sono acque vive, naturali, mirabilmente adatte a essere bevute dall’uomo, limpide, salubri, a portata di mano, mai scarseggianti anche se il tempo è asciutto, e tanto abbondanti che in ogni casa appena decorosa vi è quasi sempre una fonte di acqua viva, che viene chiamata pozzo.

Photos via:
https://www.in-lombardia.it/it/visitare-la-lombardia/navigli/tour-delle-delizie

August 13, 2018

Il Tour delle Delizie: i Navigli di Milano e la memoria dell’acqua

Milano
Naviglio Grande, tra Cassinetta di Lugagnano e Castelletto di Cuggiono
Approdo: Piazza IV Giugno, Boffalora Sopra Ticino (Milano)
+39 02 30089940 -