Il Museo delle Maioliche di Orvieto: eccellenza medievale e rinascimentale

Orvieto, Museo delle Maioliche medievali e rinascimentali

Il Museo delle Maioliche medievali e rinascimentali orvietane è ospitato in un’antica fabbrica in cui si producevano in serie manufatti in ceramica. C’è, intatta, una fornace del Quattrocento – l’unica dell’epoca in Italia – e s’intravvedono tracce di una cantina.

Orvieto fu indiscutibilmente una delle più importanti aree di produzione della cosiddetta “maiolica arcaica”, i cui primi esempi, provenienti dalle regioni italiane del centro-nord, risalgono al Duecento.

Alcuni studiosi affermano che nei due secoli successivi il testimone della primazia in questo campo sia passato nelle mani di artigiani di altre città, come Faenza e Deruta, lasciando così immaginare una sorta di decadenza orvietana.

Ma il curatore dello splendido museo scavato nel tufo è persuaso che sia un’idea sbagliata. E i reperti qui in mostra – in prevalenza scarti di due fornaci attive nella zona fra XIV e XVI secolo – sono a suo avviso la chiara testimonianza di un’eccellenza artigianale locale mai venuta meno.

Insomma, qui c’è materiale interessante, sul quale si può dibattere e studiare. Ma soprattutto ci sono oggetti bellissimi, di cui si può semplicemente godere. Anche in silenzio, perché no?

Photos via:
www.flickr.com/photos/ceramicundergroundorg

November 6, 2014

Il Museo delle Maioliche di Orvieto: eccellenza medievale e rinascimentale

Orvieto (Tr)
Via della Cava, 8