Il Museo del Castagno di Colognora e la gratitudine dei poveri

Museo del Castagno di Colognora - Chestnut Museum

A Colognora, in provincia di Lucca, il castagno ha sempre significato la vita. Nell’antica cittadina toscana gli hanno dedicato un museo. Per gratitudine, naturalmente.

Un luogo in cui è stata ricostruita nei minimi particolari l’esistenza quotidiana di intere generazioni per le quali quest’albero e i suoi frutti hanno rappresentato per secoli lavoro e sostentamento alimentare.

Si scopre un mondo scomparso, si entra dentro stanze colme di un passato fatto di utensili di lavoro e di semplici oggetti della vita di ogni giorno. Un mondo in cui il castagno era il calore per l’inverno, e i suoi frutti – arrostiti, bolliti o trasformati in pane –, il pasto per intere famiglie.

C’è una bella poesia di Giovanni Pascoli dedicata a questa pianta, intitolata proprio “Il castagno”, i cui versi esprimono bene tale gratitudine dei poveri: Per te i tuguri sentono il tumulto / or del paiolo che inquïeto oscilla; / per te la fiamma sotto quel singulto / crepita e brilla: // tu, pio castagno, solo tu, l’assai / doni al villano che non ha che il sole; / tu solo il chicco, il buon di più, tu dai / alla sua prole.

Qui si capisce come si possa essere profondamente grati anche solo dell’essenziale.

Photos via:
www.museodelcastagno.it/index.php

January 8, 2015

Il Museo del Castagno di Colognora e la gratitudine dei poveri

Colognora (Lu), Val di Roggio
+39 0583 358159 / +39 328 5722956
+39 0583 954465