Il Discobolo Lancellotti, bello da qualsiasi prospettiva

Discobolo Lancellotti, Palazzo Massimo, Museo Nazionale Romano, Roma

Il Discobolo Lancellotti è una delle copie in marmo più celebri – e, pare, più fedeli – del capolavoro in bronzo realizzato dallo scultore greco Mirone nel V secolo a.C.

Attualmente conservato nel Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo, il Discobolo Lancellotti, risalente al II secolo d.C., mantiene dell’originale perduto la qualità della “ponderazione” intravista dal grande storico dell’arte Giulio Carlo Argan, secondo cui la forza del gesto rimane immutata da qualsiasi punto si guardi la statua. Non solo, ma ogni veduta contiene in sé, in potenza, tutte le altre, come se la statua potesse essere veduta contemporaneamente da tutti i possibili punti di vista.

Null’altro che questo potere di compendiare in ogni veduta particolare il totale consistere della forma nello spazio è il senso della nuova plasticità di Mirone.

Accanto al Discobolo Lancellotti – rinvenuto sull’Esquilino nel 1781, trasferito in Germania nella seconda metà degli anni Trenta e riportato a Roma nel 1948 – si trova il Discobolo di Castelporziano, mancante della testa.

June 20, 2016

Il Discobolo Lancellotti, bello da qualsiasi prospettiva

Roma
Museo Nazionale Romano, Palazzo Massimo, largo di Villa Peretti
+39 06 480201