Il Criptoportico forense di Aosta, il mistero e il sacro

Aosta, Criptoportico forense - Forensic Cryptoporticus

Non è ancora ben chiaro quale funzione specifica avesse il Criptoportico forense di Aosta: forse era un deambulatorio o un mercato coperto, dato il clima rigido degli inverni della regione alpina. Oppure un granaio militare. Questo luogo è un mistero nascosto.

Senza dubbio assolveva un ruolo strutturale di non poco conto: i suoi tre bracci interrati, che circoscrivono uno spazio rettangolare di 89 per 73 metri, “sostenevano” la sopraelevata area sacra del foro di Augusta Praetoria, la città fondata dall’imperatore Ottaviano Augusto nel 25 a.C., dopo che ebbe sconfitto la popolazione celtica dei Salassi.

Sopra le volte e i pilastri del Criptoportico, sopra la galleria a due navate, c’erano i simboli della religione antica, tra i quali due templi affiancati: uno intitolato proprio ad Augusto, l’altro dedicato a Giove, Giunone e Minerva, la triade capitolina.

Quanto stava alla luce del sole poggiava su un mondo nascosto. Vale la pena visitarlo e scoprire i suoi misteri.

Photos via:
/www.flickr.com/photos/fiordifelce/sets/72157612338134611 www.flickr.com/photos/ap48/4845994013 www.flickr.com/photos/fedeactive/13412683053 www.flickr.com/photos/mollypolly_19/14825678413 www.flickr.com/photos/visitaosta/5737553322

June 7, 2018

Il Criptoportico forense di Aosta, il mistero e il sacro

Aosta
Piazza Giovanni XXIII
+39 335 7981505