I “Racconti immaginari” di Paolo Ventura in mostra a Milano

I-Racconti-immaginari-di-Paolo-Ventura-01

I “Racconti immaginari” di Paolo Ventura sono in città. Circa cento fra fotografie, installazioni, scenografie e oggetti selezionati dall’artista milanese – classe 1968, con una storia che si dipana fra l’Accademia di Brera e Brooklyn – sono in mostra fino al prossimo 29 luglio nello spazio espositivo Armani Silos, 4.500 metri quadrati distribuiti su quattro livelli ricavati da un deposito di granaglie degli anni Cinquanta, un progetto realizzato nel 2015 per celebrare i quarant’anni di carriera del grande stilista.

Paolo Ventura invece festeggia il suo cinquantesimo compleanno – è nato nel 1968 proprio a Milano – delineando personalmente un percorso descrittivo della propria carriera, durante la quale tra l’altro ha collaborato alla realizzazione di scenografie per la Lyric Opera di Chicago e per il Teatro Regio di Torino.

«Fotografo ciò che non esiste costruendo mondi immaginari», ha spiegato lui stesso parlando delle sue opere oniriche, estatiche e allo stesso tempo intrise di una realtà còlta da prospettive sorprendenti.

Tre i progetti esposti nello spazio di via Bergognone, 40: “The Automaton” (2010), “Short Stories” (2013-2015) e “La Città Infinita”.

Parlando di quest’ultimo lavoro, il più recente del trittico in mostra, Ventura ha spiegato: Ho sempre amato la città, mi piace dove finisce perché si vedono bene lea case, i palazzi vecchi con gli orti attorno, mi piace la città fuori dalle mura che corre come liberata, mi piace guardarla dal treno di profilo quando ci entra dentro. Mi sarebbe piaciuto abitare nella stessa città senza essere mai uscito. Da bambini pensavo fosse infinita.

Photos via: ©Chiara Collaro

June 22, 2018

I “Racconti immaginari” di Paolo Ventura in mostra a Milano

Milano
Via Bergognone, 40, spazio Armani Silos
+39 02 91630010