Grillo, telefono rivoluzionario

Telefono Grillo, Marco Zanuso e Richard Sapper, 1966

Quando nel 1966 la Siemens commercializzò il telefono Grillo – capolavoro della celebre coppia di designer industriali Marco Zanuso e Richard Sapper – molti si domandarono che cosa mai fosse quello strano piccolo oggetto dalla forma di conchiglia.

Il Grillo – battezzato così in riferimento alla caratteristica suoneria che evocava il verso ronzante dell’insetto – è un apparecchio telefonico rivoluzionario, insieme complemento d’arredo e funzionalissimo oggetto d’uso quotidiano.

Rivoluzionario innanzitutto perché le sue due parti pieghevoli eliminavano la tradizionale distinzione fra cornetta e base. E anche il sistema di apertura a scatto che attivava il ricevitore rappresentava una vera innovazione. Così come le ridottissime dimensioni ne facevano un modello assolutamente unico (in un certo senso il progenitore, in quanto alla forma, dei primi telefoni cellulari “flip”).

Non poteva non vincere il Compasso d’Oro, assegnato ai due geniali soci Zanuso-Supper nel 1967.

September 23, 2016