Flavio Poli e il suo acquario di vetri d’arte

Flavio Poli, vetri d'arte, pesci - fine glasswork, fish

Flavio Poli (1900-1984) è stato un grande designer del vetro. Originario di Chioggia (oggi parte della Città metropolitana di Venezia), non poteva non subire il fascino dell’arte vetraria, una tradizione profondamente radicata nella Città lagunare.

Così, già dagli anni Venti, incominciò la sua lunga carriera di collaborazione con numerose vetrerie storiche della zona, come la Ivam (Industrie Vetri Artistici Murano), la Fornace Nason, la Barovier & Toso, la Compagnia di Venezia e, su tutte, la Seguso Vetri d’Arte, azienda nella quale fu assunto come disegnatore nel 1934, divenendone successivamente socio nel 1937.

Le opere di Poli realizzate per la Seguso trovano posto nelle più importanti collezioni d’arte contemporanea del mondo, dal MoMa di New York al Die Neue Sammlung di Monaco di Baviera, dal Royal Ontario Museum di Toronto al Victoria and Albert Museum di Londra.

Un tema ricorrente nella sua produzione artistica è quello relativo alle raffigurazioni di pesci. Ecco una piccola antologia di vetri ittici.

February 5, 2016