Fantasia con le ruote: le autovetture pubblicitarie

Autovetture pubblicitarie italiane - Italian advertisement cars

Schizzi per una vettura pubblicitaria del dentifricio Odol su Fiat 1400 (1951)

Ecco una nuova sfilata di autoveicoli pubblicitari, che nel secondo dopoguerra scarrozzarono per le strade italiane i marchi di aziende nazionali e internazionali.

Abbiamo già dedicato un articolo a queste fantastiche “automobili mascherate”.

Donatella Biffignandi, responsabile del Centro di documentazione del Museo dell’Automobile di Torino, nella prefazione al bel libro di Paolo Fissore, “La pubblicità mette le ruote” (da cui sono tratte queste immagini), ha scritto:

«Questi veicoli pubblicizzano “altro” da sé: dai lucidi per le scarpe ai cioccolatini ai dentifrici. Incarnano in pieno il loro ruolo di “veicolo”, ossia “mezzo atto a diffondere o propagare qualcosa”. Anziché trasportare persone, propagano e diffondono prodotti commerciali. Ma soprattutto diffondono idee, divertimento, inventiva, fantasia».

«Percorrono in lungo e in largo la Penisola, permettono alle massaie delle borgate più sperdute di sperimentare dal vero una macchina per cucire, un frullatore, un frigorifero. Soprattutto utilizzano un modo di comunicare diverso dall’anteguerra».

«Non è più infatti l’elitaria comunicazione pubblicitaria dei primi quaranta anni del secolo, studiata per colpire una parte circoscritta di popolazione, quella più benestante, che si poteva permettere di accedere a beni di lusso come automobili o grammofoni. Si tratta di una comunicazione che si vuole indirizzare o tutti indistintamente, perché l’intera società, sia pure timidamente, sta trasformandosi in consumatrice».

«Ecco perché è vistosa, chiassosa, d’impatto, tutta diversa da quella elegante, discreta, allusiva degli anni precedenti. Deve essere comprensibile al nord come al sud, allo studente come al postino, al ciabattino come all’avvocato. Nella storia della comunicazione pubblicitaria, questi veicoli, dall’esistenza pur così effimera, segnano una tappa fondamentale: la nascita della società dei consumi» (in P. Fissore, “La pubblicità mette le ruote”, Automobile Club Cuneo, Savigliano 2004).

Photos via: Paolo Fissore, “La pubblicità mette le ruote”, Automobile Club Cuneo, Savigliano 2004

January 14, 2016