Vogalonga: quando Venezia si muove a remi

Vogalonga, Venezia - Venice

Gli ideatori della Vogalonga di Venezia incominciarono nel 1975 la loro pacifica battaglia contro il “moto ondoso” che affliggeva – e purtroppo affligge ancora – la meravigliosa città lagunare.

L’8 maggio di quell’anno, millecinquecento “combattenti” armati di soli remi presero posto su cinquecento imbarcazioni per dare vita a una delle regate più interessanti del mondo: trenta chilometri di silenziosa navigazione in un percorso che si snoda dal Bacino di San Marco, passando per il Canal Grande, e sfiorando Murano, Burano e altri angoli incantevoli.

Negli anni il numero di natanti e regatanti è progressivamente aumentato, e il prossimo 15 maggio, in occasione della quarantaduesima edizione della manifestazione sportiva ludico-motoria amatoriale, sono attesi circa settemila vogatori e 1.700 imbarcazioni, tutte, va da sé, rigorosamente a remi.

Il “moto ondoso” provocato dalle imbarcazioni a motore – che costituiscono il 95 per cento circa del traffico acqueo veneziano – rappresenta un vero flagello non solo perché crea enormi difficoltà alla navigazione dei piccoli natanti a remi o a vela, ma anche perché minaccia gravemente la stabilità della delicata struttura edilizia e morfologica della laguna.

Vogalonga non è quindi soltanto un bellissimo spettacolo, ma è un modo efficace per ricordare che Venezia è un bene prezioso per tutto il mondo. E che esistono vari modi per affrontare il problema, come, per esempio, la progressiva introduzione di scafi innovativi che non generano onde e la razionalizzazione del traffico acqueo motorizzato.

Per questo, il prossimo 15 maggio, per un giorno Venezia si muoverà a remi.

©MJL Images, ©Lady_K, ©William Boccassi

May 10, 2016

Vogalonga: quando Venezia si muove a remi

Venezia
Comitato Organizzatore Vogalonga, San Marco 950
+39 041 5210544
+39 041 5200771