VILLA LANTE A BAGNAIA

Nel giardinaggio, scriveva Herman Hesse, c’è qualcosa di simile alla presunzione e al piacere della creazione: si può plasmare un pezzetto di terra come si vuole, per l’estate ci si può procurare i frutti, i colori e i profumi che si preferiscono. Si può trasformare una piccola aiuola, un paio di metri quadrati di nuda terra, in un mare di colori, in una delizia per gli occhi, in un angolo di paradiso.

Con i suoi 22 ettari di estensione, Villa Lante è uno dei più celebri giardini all’italiana del mondo. Qui gli straordinari geometrici ricami delle siepi predominano di gran lunga sulle opere architettoniche.

Costruita nella seconda metà del Cinquecento a ridosso di un bosco per volere del potente cardinale Gianfrancesco Gambara, la villa fu ideata da Jacopo Barozzi da Vignola, coadiuvato da un genio dell’architettura idraulica, Tommaso Chiruchi. Essa è attraversata in tutta la sua lunghezza da un ruscello che, seguendo il piano inclinato del terreno strutturato su quattro terrazzamenti, si tuffa e riemerge da una serie di fontane – del Diluvio, dei Delfini, della Catena, dei Giganti, della Tavola, dei Lumini… fino al quadrato della Fontana dei Mori.

Se è vero che qui l’uomo ha lavorato con un po’ di presunzione, bisogna però dire che non ha dimenticato di farlo con gentilezza.

Photos via:
www.flickr.com/photos/kayennkay/7484685370/ photo.net/photodb/photo?photo_id=8214837 www.flickr.com/photos/zakmc/336604315/ www.recuperoeconservazione.it/2012/05/21/villa-lante-a-bagnaia/

December 9, 2013

VILLA LANTE A BAGNAIA

Bagnaia (Vt)
Via Jacopo Barozzi, 71
+39 0761 288008
+39 0761 288008