Villa della Torre Allegrini: gioiello del Cinquecento

Villa della Torre Allegrini si trova a Fumane, in provincia di Verona. Siamo nella Valpolicella, zona celebre per i vini d’eccellenza e, infatti, la residenza è circondata dal vigneto Palazzo della Torre, che produce l’omonima etichetta, entrata nella Top 100 di “Wine Spectator” per diversi anni.
La pianta della struttura ricorda quella delle domus romana, con al centro un cortile con peristilio, delimitato da pilastri con capitelli dorici realizzati in pietra appena sbozzata. Ciò conferisce alla struttura un aspetto decadente e vagamente misterioso, che viene evocato anche dai particolari interni delle stanze.

A decoro dei camini, infatti, troviamo stucchi a mascherone, unici nel loro genere, che la critica attribuisce a Giovan Battista Scultori, legato alla cerchia dell’architetto dei Gonzaga Giulio Romano, che i più identificano come l’ideatore della Villa. I quattro camini sono allegorici. Uno di essi rappresenta Satana, con occhi irosi e ampia chioma. Il secondo è un Leone che ruggisce, anch’esso emblema demoniaco. Il terzo è un Unicorno, che simboleggia Cristo e la vittoria sul male, al quale tre angeli aprono le fauci. Il quarto presenta di nuovo la figura dell’Unicorno, ma questa volta salvifico e con gli occhi rivolti verso il cielo.

La villa, alla quale è annessa una chiesa con pianta ottagonale, è circondata da diversi giardini: uno superiore, uno con peschiera, ponticello ed arcate e uno inferiore. Su quest’ultimo si affaccia una grotta, che evoca un antro infernale ed è realizzata con massi rustici dai quali spunta la figura di un mostro con la bocca spalancata e pareti con un mascherone demoniaco.
Villa della Torre è certamente uno dei gioielli del Cinquecento veneto. Venne costruita sopra la struttura preesistente di un edificio tre-quattrocentesco per volere di Giulio Della Torre, collezionista di antichità e scrittore. Ultimata intorno al 1545, rimase di proprietà della famiglia fino alla prima parte del 1800, per poi vivere un’epoca di declino, culminata nei danneggiamenti subiti durante la Seconda Guerra Mondiale. Negli anni Cinquanta venne acquistata da Girolamo Cazzola che diede il via ad un restauro e solo nel 2008 è passata alla famiglia Allegrini, che l’ha trasformata nella dimora storica odierna, residenza di charme dotata di stanze da letto lussuose ed esclusive per una clientela appassionata di savoir vivre e grandi vini.

 

Photos via:
www.allegrini.it https://www.histouring.com/strutture/villa-della-torre/ https://www.pinterest.it/pin/392165080031793516/ chiediloalladani.blogspot.com/2017/04/villa-della-torre-in-valpolicella.html https://winenews.it/it/e-tempo-di-scoprire-larte-di-produrre-vino-nelle-cantine-aperte-in-vendemmia-ecco-gli-eventi_374261/

January 24, 2019

Villa della Torre Allegrini: gioiello del Cinquecento

Fumane
Via della Torre 25
+39 045 6832070