Una Basilica paleocristiana in rete metallica

Edoardo Tresoldi, installazione rete metallica, Basilica paleocristiana di Santa Maria Maggiore di Siponto, a Manfredonia, in Puglia - wire mesh paleochristian basilica installation, Apulia

Mi sono prefigurato di riuscire a disegnare nell’aria: Edoardo Tresoldi ha immaginato che l’antica Basilica paleocristiana di Santa Maria Maggiore di Siponto, a Manfredonia, in Puglia, potesse “rinascere” prodigiosamente dalle proprie ceneri come una visione trasparente, aerea appunto.

E ha provato a dare corpo a questa fantasia. Come? Con un’opera d’arte contemporanea in rete metallica.

Insomma, l’idea di ricostruire la vecchia chiesa di Santa Maria Maggiore – oggi sparita, e che una volta, fino al Medio Evo, stava accanto a quella attualmente esistente, bellissima, del XII secolo – si è realizzata grazie al genio di un ventinovenne artista milanese.

Un’idea campata in aria, appunto, fatta di 4.500 metri quadrati di rete metallica, pesante settemila chilogrammi, che in tre mesi di lavoro portato avanti da un team di giovanissimi tecnici diretti da Tresoldi ha assunto il diafano profilo della Basilica scomparsa, della quale il tempo inesorabile ha risparmiato solo qualche traccia pavimentale.

L’installazione permanente – una struttura alta quattordici metri che ridisegna i volumi dell’edificio antico – ha potuto vedere la luce grazie alla committenza pubblica del Segretariato regionale del Ministero per i Beni e le Attività culturali per la Puglia e della Soprintendenza archeologica della Puglia, che hanno destinato parte dei fondi strutturali del Programma operativo interregionale per la riqualificazione di questo splendido sito archeologico.

Ecco l’opera.

Photos via: ©www.behance.net/edoardotresoldi

May 4, 2016

Una Basilica paleocristiana in rete metallica

Manfredonia (Fg)
Sentiero Parco Archeologico di Siponto
+39 0884 581844