Uberto Bonetti e l’appuntamento con il Carnevale di Viareggio

Uberto Bonetti, Carnevale di Viareggio

Uberto Bonetti (1909-1993) inventò Burlamacco, la maschera-simbolo del Carnevale di Viareggio, nel 1930. L’anno successivo, la sua clownesca creatura futurista – nata nell’ambito di un lavoro di indagine sulle maschere della Commedia dell’Arte intrapreso sul finire degli anni Venti allo scopo di realizzarne una interpretazione moderna – campeggiava in un manifesto pubblicitario mano nella mano con Ondina, icona delle estati viareggine.

Bonetti, grande designer, pittore e grafico che vide la luce proprio nella città versiliana, ebbe un lungo rapporto professionale e affettivo con la tradizionale sfilata di carri inaugurata nel 1873. In tutta la sua carriera artistica – dalle esperienze avanguardistiche con l’aeropittura futurista al lavoro nel mondo della moda, dall’impegno come architetto di scena per il cinema all’attività di caricaturista –, la spettacolare festa della sua città rappresentò per lui sempre un appuntamento importante.

Ecco una serie di suoi manifesti carnevaleschi.

February 17, 2015