Touring Club Italiano e Pirelli: un incontro “on the road”

«Basta seguire la strada e prima o poi si fa il giro del mondo», ha scritto Jack Kerouac nel suo romanzo di culto “On the Road”, del 1949.

Basta sfogliare le pagine della “Rivista mensile del Touring Club Italiano” e si fa il giro d’Italia. Un viaggio nelle sue bellezze e nella sua storia.

Il Touring Club Italiano e la sua “Rivista mensile” nascono nel 1894 a Milano, inizialmente con l’intento di diffondere l’uso della bicicletta, veicolo di diffusione in tutta la penisola di un turismo inteso come «corretto godimento del patrimonio italiano di storia, d’arte e di natura». Un patrimonio considerato dai fondatori «bene insostituibile da trasmettere alle generazioni future».

E sono proprio le strade il principale oggetto d’attenzione del Touring Club: il miglioramento delle loro condizioni e il loro sviluppo rappresentavano il primo impegno dell’associazione.

Anche la Pirelli è sempre stata “on the road”. Del resto è cosa inevitabile per un’azienda produttrice di pneumatici. Fondata a Milano nel 1872 come fabbrica di articoli in caucciù vulcanizzato, l’azienda brevettò nel 1897 il suo primo pneumatico per bicicletta e dal 1899 iniziò a commercializzare gomme per veicoli a motore.

Le strade del Touring e della Pirelli non potevano non incontrarsi.

Le prime copertine della “Rivista mensile” (che dal 1921 sarà inglobata nel periodico “Le Vie d’Italia”) raccontano questo splendido incontro.

Photos via:
www.gbreda.it/touring_new/index.php

August 2, 2018