Tipoteca Italiana, parole nel tempo

Visitare la Tipoteca Italiana di Cornuda (Treviso) significa fare un viaggio in un mondo di simboli, segni e strumenti inventati per dare corpo al pensiero dell’uomo. Punzoni e macchine tipografiche raccontano una storia di sei secoli durante i quali congegni meccanici e fantasia sono stati incessantemente al servizio della bellezza e della necessità di comunicare.

«Fare libri è un lavoro da professionisti, come fare orologi», scriveva Jean de La Bruyère, nella sua opera suggestivamente intitolata “I caratteri”. L’aforisma, anche se nelle intenzioni del moralista francese si riferiva al mestiere dello scrittore, si attaglia perfettamente a quello del tipografo e del grafico.

Nata nel 1995 per iniziativa dei titolari delle Grafiche Antiga, la Fondazione Tipoteca Italiana – con la sua sede di duemila metri quadrati ricavati negli spazi dell’ex Canapificio Veneto, un fabbricato costruito alla fine del XIX secolo e di recente restaurato – ha l’obiettivo di testimoniare la storia della cultura grafica italiana, dalla rivoluzione industriale ai giorni nostri.

Archivio, museo, stamperia, laboratorio, biblioteca: tutto è stato pensato per documentare il lavoro e l’arte di grafici, tipografi e stampatori della penisola. Qui si gusta l’arte di donare consistenza e bellezza fisica a pensieri e parole.

Photos via:
www.tipoteca.it

December 11, 2013

Tipoteca Italiana, parole nel tempo

Cornuda (Tv)
Via Canapificio, 3
+39 0423 86338
+39 0423 665109