Theatrum Mundi: wunderkammer tra presente e passato

Fossili, meteoriti, forchette per il cannibalismo rituale, tassidermie esotiche, sarcofagi egizi. Questi e tanti altri oggetti di eccezionale rarità e unicità fanno parte di Theatrum Mundi. Una galleria atipica, una vera e propria wunderkammer, ovvero una  “camera delle meraviglie” che richiama quelle di antica memoria, quando i nobili raccoglievano presso le proprie abitazioni qualsiasi oggetto potesse generare ammirazione e stupore negli astanti.
Tra questi ambienti prendono posto rappresentanti del passato più lontano che possiamo immaginare, come scheletri di dinosauri, in perfetta armonia con ciò che di meraviglioso può arrivare dal presente, come la tuta spaziale indossata da Gennadij Michajlovič Strekalov nello spazio o i costumi originali dai film più noti di Hollywood.

La particolarità di Theatrum Mundi, in un mix di archeologia, arte primitiva e design contemporaneo, è proprio rendere attuale il concetto di wunderkammer. Di quest’ultima, la galleria conserva esemplari delle quattro categorie classiche: i naturalia, oggetti provenienti da India, America o Asia, i mirabilia, manufatti eccezionali creati dall’uomo, gli scientifica, ovvero cannocchiali, automi, astrolabi, e infine exotica, ovvero tutto ciò che arriva da lontano.
L’effetto in chi osserva è di iniziale straniamento, che lascia però presto il posto allo stupore, al desiderio di viaggiare e conoscere, conquistati dalle eccezionali meraviglie che il mondo ha da offrire.

Photos via:
tmundi.com https://www.rocaille.it/theatrum-mundi-di-luca-cableri-arezzo/

January 18, 2019

Theatrum Mundi: wunderkammer tra presente e passato

Arezzo
Via Andrea Cesalpino, 20
+39 0575 354078