Statue e capolavori del Palazzo dei Priori di Fermo

Palazzo dei Priori di Fermo

Entrando in una delle sale della Pinacoteca ospitata nel Palazzo dei Priori di Fermo – in provincia di Ancona, nelle Marche – si viene accolti dal malconcio simulacro ligneo di un soldato medievale che, nel tempo, è diventato uno dei simboli della bellissima città marchigiana.

Qui lo chiamano “lu Marguttu”, probabilmente è il fantoccio utilizzato in un’antica quintana, e il suo nome, secondo alcuni studiosi, deriverebbe da Amurat Dragut, corsaro barbaresco del XVI secolo che partecipò alla Battaglia di Lepanto del 1571.

Ma c’è un’altra statua, imponente e fusa nel bronzo, che caratterizza lo splendido edificio firmano: è quella che sovrasta la loggia centrale e che rappresenta il pontefice marchigiano Sisto V, vescovo di Fermo dal 1571 al 1577.

Il Palazzo dei Priori di Fermo – che ha assunto l’attuale profilo a ventaglio nel Cinquecento inglobando un edificio del XIII secolo e un’antica chiesa intitolata a san Martino – custodisce anche un capolavoro pittorico dell’epoca barocca, l’“Adorazione dei Magi” di Pieter Paul Rubens.

All’interno del fabbricato, oltre al Museo archeologico, vi è la Biblioteca Spezioli, la più antica e prestigiosa delle Marche, il cui nucleo principale è la Sala del Mappamondo con il meraviglioso e dettagliatissimo globo manoscritto realizzato nel 1713 dal cartografo Amanzio Moroncelli.

Photos via: ©www.guideturistichefermo.com, ©Polarnix, ©B Plessi, ©Gabriele Paesani, ©valeilviaggio.wordpress.com

October 6, 2016

Statue e capolavori del Palazzo dei Priori di Fermo

Fermo
Piazza del Popolo
+39 0734 217140