“Sas leppas”, Sardegna d’arte e di coltelli

Sardegna, Coltello lungo con fodero (

Coltello lungo con fodero ("leppa de chintu"), XIX secolo, acciaio, corno e ottone, totale 29 cm, lama 20 cm, fodero in ottone; Pinacoteca nazionale, Cagliari

Si chiama “sa leppa”: è un’arma bianca che i sardi dei secoli scorsi portavano appesa alla cintola.

Una specie di sciabola lunga circa mezzo metro – con la lama leggermente ricurva nella parte apicale e talvolta decorata con piccoli fregi – descritta alla fine del XVIII secolo dallo storico di Ozieri Matteo Madao, che ne riferisce in un suo testo parlando di una terribile arma da punta utilizzata specialmente dagli abitanti del Logudoro, uomini bellicosi di genio, ed inchinati […] all’arte militare.

Fabbricate da valenti forgiatori e raffinatissimi argentieri in varie cittadine dell’isola – come Dorgali, Tempio, Santu Lussurgiu, Fonni e Gavoi –, “sas leppas”, con le loro impugnature in corno o legno, spesso rivestite da lamine decorate in argento e ottone, erano considerate anche un segno di distinzione sociale.

Photos via: “Metalli. Storia, linguaggio e innovazione in Sardegna”, Illisso Edizioni-Fondazione Banco di Sardegna, Nuoro 2013

November 12, 2014

“Sas leppas”, Sardegna d’arte e di coltelli

Sardegna