L’Open Baladin di Roma

L’Open Baladin nasce a Roma, a Campo dei Fiori, nel settembre del 2009. E s’impone subito come uno dei locali più rappresentativi del “movimento” della birra artigianale italiana.

Ma alle sue spalle c’è una storia da far risalire almeno al 1986, quando a Piozzo, paesino delle Langhe in provincia di Cuneo, in Piemonte, viene inaugurata la birreria Le Baladin, dove, dopo la trasformazione in “brewpub” nel 1996, avrà inizio la commercializzazione delle prime birre artigianali targate Baladin.

Da Piozzo è partita l’avventura di Teo Musso – classe 1964 – la cui storia è intessuta di creatività e successi legati a un modo nuovo di concepire la produzione e la degustazione dell’antica bevanda.

Il palmarès dei riconoscimenti nazionali e internazionali di questo artigiano-imprenditore è nutritissimo. Ed è pure impressionante la velocità di espansione degli spazi di produzione: dal pollaio dei genitori a Piozzo, trasformato in cantina di fermentazione nel 2000, ai campi di orzo di Melfi, in Basilicata, che nel 2011 hanno raggiunto un’estensione di 68 ettari.

In quasi trent’anni di attività, l’azienda di Musso ha prodotto decine di diverse birre artigianali, inaugurato locali in Italia e nel mondo e dato lavoro a un mucchio di persone.

Un fermento di idee e lavoro che continua.

Photos via:
www.openbaladinroma.it www.flickr.com/photos/qualcunaltra/5689955837/

December 10, 2013

L’Open Baladin di Roma

Roma
Via degli Specchi, 6
+ 39 06 6838989