Radicofani, borgo di banditi, locande spettrali e bellezza

Radicofani-13

C’è uno splendido borgo medievale della Val d’Orcia, in provincia di Siena, nel quale si stabilì nel 1290 Ghino di Tacco, bandito toscano celebre «per la sua fierezza e per le sue ruberie»: si chiama Radicofani.

Giovanni Boccaccio, nel “Decameron”, spiega: «Essendo di Siena cacciato e nemico de’ conti di Santafiore, [Ghino di Tacco] ribellò Radicofani alla Chiesa di Roma, e in quel dimorando, chiunque per le circostanti parti passava rubar faceva a’ suoi masnadieri» (“Decameron” X, 2).

Divenne ben presto il padrone del paese e le sue «braccia fiere», le sue “braccia feroci”, come scrisse Dante Alighieri, praticavano continue scorrerie. Ma viene considerato un bandito “gentiluomo”: lo scrittore certaldese, nella novella citata, racconta infatti il sequestro dell’abate di Cluny da parte del brigante, che ne cura il mal di stomaco ricevendone in cambio i buoni uffici per la riconciliazione con papa Bonifacio VIII.

Per Radicofani passò anche Charles Dickens, in una giornata non proprio felice:

Giungemmo a Radicofani, dove c’è una locanda spettrale, fatta per i folletti; un tempo era stato un casino di caccia dei Granduchi di Toscana. È talmente un succedersi di anditi storti e di nude stamberghe, che quell’unica dimora può aver dato origine a tutti i racconti di fantasmi e di assassini che sono stati scritti. […] In questa locanda di Radicofani, c’è un tale frusciar di vento, un cigolio continuo, un brulichio, un crepitio, un aprirsi di porte, uno scalpiccio per le scale, quale non ho udito in alcun altro posto. La cittadina, così com’è, sovrasta la casa dal fianco della collina di fronte. Quelli del posto sono tutti mendicanti e non appena scorgono una carrozza che s’avvicina, gli calano attorno come uccelli da preda (Ch. Dickens, “Pictures from Italy”, testo in italiano tratto da: A. Brilli, “Viaggiatori stranieri in terra di Siena”, ed. Monte dei Paschi di Siena-De Luca Editore, Roma 1986).

Ecco il magnifico paese: non c’è pericolo, Ghino di Tacco non c’è più e i tempi di Dickens sono lontani…

Photos via:
https://www.visittuscany.com/it/localita/radicofani/ www.immobiliareati.it/aspnetpages/SchedaOffertaStampa.aspx?idOfferta=693&CodiceTipologia=rif000003&Lingua=I amarisla.com/radicofani-cosa-vedere-borgo-ghino-tacco/

April 26, 2019