“Qwalala”, fiume di vetro colorato

Qwalala, Stanze del Vetro, Venezia-1

“Qwalala”, nella lingua dei nativi americani Pomo – piccola popolazione stanziata nel nord della California –, significa “luogo in cui scende l’acqua”, e si riferisce a un fiume che serpeggia per sessantaquattro chilometri prima di sfociare nel Pacifico.

Ma “Qwalala”, per l’artista statunitense Pae White, vuol dire anche altro: vetro, colori, trasparenze, tecnologie, artigianato, ingegneria, architettura, scultura.

Tutto questo perché “Qwalala” è anche il nome di una magnifica installazione curvilinea realizzata dalla White, e che dal maggio scorso “scorre” per 75 metri – imitando il sinuoso andamento del fiume – nello spazio antistante le “Stanze del Vetro”, nell’Isola di San Giorgio, a Venezia.

Si tratta di un’opera “site specific”, un flessuoso muro alto quasi due metri e mezzo e composto da migliaia di lingotti in vetro – colorati e trasparenti – realizzati a mano dalle manifatture venete e disposti a formare la creazione artistica da un software pensato appositamente per il progetto.

Sediamoci sulle rive di questo fiume di colori.

Photos via:
lestanzedelvetro.org/mostre/qwalala-di-pae-white/

January 24, 2018

“Qwalala”, fiume di vetro colorato

Venezia
12 maggio 2017-30 novembre 2018, Isola di San Giorgio Maggiore, 1
+39 041 5229138