Piero Bernardini e Don Chisciotte della Mancia

"Il povero Don Chisciotte, roteato dal legno e dal vento, fu portato in aria..."

Del pittore e disegnatore fiorentino Piero Bernardini (1891-1974) abbiamo già parlato in un articolo dedicato alle varie edizioni di “Pinocchio” da lui curate (furono otto).

Il protagonista di queste immagini è invece Don Chisciotte, l’eroe nato nel 1605 dalla fantasia dello scrittore spagnolo Miguel De Cervantes. Piero Bernardini se ne occupò nel 1935, realizzando le illustrazioni del “Don Chisciotte della Mancia” edito dalla Utet (Unione Tipografico-Editrice Torinese) nella famosa collana per ragazzi “La Scala d’Oro” (con i testi di Edoardo Mottini).

Lo studioso di letteratura per l’infanzia Antonio Faeti ha scritto: Piero Bernardini fu il caposcuola di un notevole gruppo di illustratori che cercarono poi, spesso senza fortuna, di imitare la sua fresca invenzione grafica, sostenuta da una sicurissima mano che gli consentiva la più generosa versatilità.

Passava con estrema sicurezza da un ambito all’altro, sempre condizionando la prosa che doveva illustrare, a causa della personalissima capacità di sintesi, per la quale si serviva di linee pure, di volumi, di limpide macchie (A. Faeti, “Guardare le figure. Gli illustratori italiani dei libri per l’infanzia”, Donzelli, Roma 2011).

November 14, 2016