Museo del punk: a Venezia il più grande del mondo

Il Museo del Punk si trova a Venezia, nel cuore della città lagunare, a Piazza San Marco. Qui viene conservata la più grande collezione privata mondiale sulla corrente maggiormente di rottura che la musica abbia conosciuto. Tantissimi i pezzi: oltre 75.000, di cui circa novemila manifesti, flyer e artwork. Tra questi ultimi, spiccano memorabilia uniche per gli appassionati del settore, come il poster del primo concerto al Bowdon Vale dei Joy Division, che venne disegnato a mano da una studentessa di Belle Arti su un foglio sul quale era già presente un paesaggio. Si tratta dunque di un pezzo unico, come tanti altri presenti nel museo.

Qui è possibile trovare qualsiasi cosa si possa riferire al punk, nel periodo che arriva fino al 1979 e copre i due anni precedenti. Tantissime le fotografie e i libri dedicati a band e live, o le magliette, come quelle di Vivienne Westwood del 1976. L’idea del museo è nata per dar vita ad un luogo che fosse un’opera omnia sull’argomento e che proponesse pezzi introvabili altrove nel mondo. Ne è un esempio l’artwork della cover di Rocket to Russia dei Ramones con il logo di Arturo Vega o gli acetati, le matrici dei dischi che non furono mai pubblicati e che si possono ascoltare solamente qui, su supporti appositi. Il museo, che è ospitato da un appartamento, espone anche poster che all’epoca furono di estrema avanguardia, come quelli colorati con tinte fluo o dove per la prima volta i nomi maschili erano in tonalità rosa.

Photos via:
https://www.rockit.it/articolo/museo-punk-venezia https://www.pinterest.it/pin/293437731956048641/ https://ilramodoro-katyasanna.blogspot.com/2016/05/venice-punk-museum.html

January 14, 2019

Museo del punk: a Venezia il più grande del mondo

Venezia